Regolazione Calore

regolazione_calore

TESTINE TERMOSTATICHE

Le testine termostatiche sono dei dispositivi che vengono installati sui termosifoni e vengono utilizzati per mantenere controllata la temperatura di ogni singolo ambiente regolando il flusso di acqua calda.
La testina termostatica è composta da:
– Una manopola per impostare la temperatura;
– Un dispositivo di comando che è la parte più importante della testina e contiene il liquido termostatico, la cera o il gas;
– Una sonda termica collegata al dispositivo di comando;
– Un attuatore ossia un corpo cilindrico simile ad un tappo che regola il flusso dell’acqua.
Sul mercato esistono diverse testine termostatiche composte da diversi elementi e diverse conformazioni.
Il meccanismo di funzionamento è sempre il medesimo, una sostanza che può essere solida liquida o gassosa riscaldandosi varia il suo volume e spinge l’attuatore, quest’ultimo va a ridurre il flusso dell’acqua stringendo il foro d’ingresso del termosifone permettendo così all’acqua di convergere verso altri termoconvettori.
In base alle tipologia della sostanza contenuta nel sensore possiamo dividerle in diverse tipologie: testine con cronotermostato puntuale, di zona ecc… gestibili anche da remoto.
Zenith Service supporta il proprio cliente per verificare la possibilità di installare questi dispositivi, nella scelta della testina più adeguata e nell’applicazione di tutti gli accorgimenti necessari per il corretto inserimento nell’impianto esistente al fine di ottimizzare il risparmio in termini di riscaldamento annuale (che può arrivare fino al 15%).
Inoltre le testine termostatiche non hanno costi eccessivi a differenza degli altri impianti energetici in circolazione e non costringono ad effettuare importanti lavori di ristrutturazione perché installati direttamente sui termoconvettori già esistenti.
Zenith Service vi supporterà nella scelta provvedendo direttamente all’istallazione della testina assicurandovi così un corretto ed efficiente montaggio.

VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

Molteplici studi dimostrano che la qualità dell’aria all’interno dei nostri ambienti è molto spesso più rarefatta e inquinata dell’ambiente esterno, questo perché il ricambio dell’aria all’interno degli ambienti risulta difficile per questioni di tempo e dispendioso a livello energetico soprattutto in inverno.
La Ventilazione Meccanica Controllata è un impianto che ci permette di migliorare la qualità dell’aria negli edifici senza perderne il calore.
Infatti attraverso quest’innovativo sistema preleva aria ossigenata dall’ambiente esterno, grazie a dei ventilatori a bassa rumorosità, e contemporaneamente in una tubazione parallela aspira l’aria viziata dall’ambiente interno.
Con l’utilizzo di uno scambiatore di calore poi sottrae il calore all’aria viziata, che verrà espulsa all’esterno dell’edificio, e lo utilizza per riscaldare l’aria pulita ed ossigenata appena prelevata dall’esterno che verrà immessa all’interno attraverso delle bocchette o griglie a muro.
Possiamo distinguere gli impianti a ventilazione meccanica controllata in 3 categorie:
– Semplice flusso autoregolabile che preleva l’aria viziata dai locali umidi (come bagno, lavanderia ecc…) e reimmette l’aria rigenerata negli altri locali vicini (ad esempio salotto, camera, un ufficio ecc..) generando così una circolazione interna costante che avviene grazie al passaggio dell’aria sotto i serramenti.
– Semplice flusso igroregolabile che a differenza dell’autoregolabile che mantiene un flusso costante di aria nei locali, questo sistema varia la quantità d’aria in uscita, grazie alle apposite bocchette di aspirazione che si aprono in base all’umidità presente nell’ambiente.
– Doppio flusso con recupero di calore, è il sistema più utilizzato che si basa sullo scambio di calore tra l’aria in uscita e l’aria in entrata in modo da mantenere alla temperatura desiderata il nostro edificio.
L’impianto di Ventilazione Meccanica Controllata consigliati da Zenith Service offre numerosi vantaggi, infatti oltre a permettervi di migliorare la qualità dell’aria negli ambienti interni, senza doverli riscaldare nuovamente, funge anche da deumidificatore proteggendovi così da muffe e danni causati dall’umidità.
Impianto ideale per chi soffre di allergie alla polvere, al polline ecc.. Perché l’aria viene filtrata prima di essere immessa nell’ambiente domestico.
Per quanto riguarda l’aspetto economico l’impianto a ventilazione meccanica controllata non ha un costo eccessivo e ci permette di diminuire notevolmente la quantità di calore necessaria a riscaldare gli ambienti.

CONTABILIZZAZIONE CALORE

La contabilizzazione del calore è un nuovo sistema tecnologico, utilizzato negli edifici composti da più unità immobiliari con un unico riscaldamento centralizzato, che permette di suddividere i costi di bolletta in base ai consumi effettivi.
Il decreto legislativo 102/2014 prevede l’installazione di questi dispositivi nei condomini, composti sia da unità abitative che da unità commerciali, entro il 31 Dicembre 2016.
La contabilizzazione del calore si distingue in diretta ed indiretta, in base alle caratteristiche dell’impianto di riscaldamento installato nell’edificio.
La contabilizzazione Diretta è il metodo più preciso per misurare la singola quota di energia consumata, può essere però utilizzato solo negli stabili che possiedono un impianto di riscaldamento Orizzontale o a Zona, nel quale la distribuzione del fluido termoconvettore (l’acqua) viene suddivisa per ogni unità immobiliare.
In questo caso verrà installato un singolo contatore di energia termica all’interno di ogni unità dello stabile insieme ad un cronotermostato, molto simile a quelli che sono già installati negli edifici, che darà la possibilità di regolare la temperatura e gli orari di accensione.
La contabilizzazione indiretta invece viene utilizzata negli stabili di vecchia costruzione, o comunque dove l’impianto di riscaldamento possiede tubazioni verticali.
Abbiamo un impianto verticale quando l’unità non viene fornita da un’unica conduttura bensì da diverse, che a loro volta servono diverse unità, e quindi risulta impossibile valutare l’energia consumata con un unico contatore.
In questo caso è necessario installare un contatore su ogni termosifone, che grazie all’utilizzo di due sensori misurerà la temperatura della superfice esterna del calorifero e la temperatura dell’ambiente, applicando poi un algoritmo tra i due valori ricaverà la quantità di energia consumata da quel termoconvettore. Sommando poi i risultati di ogni singolo calorifero si otterrà la spesa della singola unità.
I contatori possiedono una durata media di circa 12 anni ed hanno un costo che varia dai 50€ ai 100€ l’uno in base alle caratteristiche, a cui aggiungere dai 2€ ai 4€ per la lettura annuale dei consumi reali.
La contabilizzazione del calore permette ai proprietari o utilizzatori delle singole unità di pagare solamente la parte di energia realmente consumata quindi, anche se il risparmio non sarà uguale per tutte le unità dello stesso stabile, si avrà comunque una notevole diminuzione del consumo di combustibile dell’edificio.
I contatori di nuova generazione permettono la lettura anche da remoto, quindi attraverso l’invio dei dati al gestore non sarà più necessario attendere che il tecnico passi a controllare ogni singolo apparecchio.
Zenith Service vi guiderà nella scelta e nell’istallazione del contatore più adatto alle esigenze del vostro stabile.